La giuria

La giuria è un organo indipendente dell’associazione. I suoi esponenti provengono da economia, politica, intrattenimento, ONG, arte e cultura. I dossier dei candidati sono inviati ai membri della giuria in anteprima. La segreteria si occupa della preselezione.

Ambasciatore del Regno dei Paesi Bassi

Ecc. S. Anne Luwema

Ambasciatore del Regno dei Paesi Bassi

Ambasciatore del Regno dei Paesi Bassi

Ecc. S. Anne Luwema

Ambasciatore del Regno dei Paesi Bassi

L’ambasciatore Luwema è entrato nel Foreign Service dopo aver studiato lingua e cultura cinese a Leida, Shanghai e Taiwan. Era Console Generale a Guangzhou. I suoi altri post erano Seoul, Shanghai, Dusseldorf e Bangkok. A L’Aia ha lavorato per il (ex) Gabinetto Reale ed è stato responsabile per la regione del Maghreb e del Golfo nel Ministero degli Affari Esteri.
Il fulcro dell’Ambasciata a Berna è dedicato agli affari e al commercio: il mio team e io sosteniamo le aziende olandesi nell’ottenere una chiara idea del mercato svizzero e del suo potenziale. Siamo felici di fare la differenza!

Moderatore / Modello / Miss Svizzera 2006

Christa Rigozzi

Moderatore / Modello / Miss Svizzera 2006

Moderatore / Modello / Miss Svizzera 2006

Christa Rigozzi

Moderatore / Modello / Miss Svizzera 2006

Christa Rigozzi è nata il 2 maggio 1983 a Monte Carasso TI nel segno zodiacale Toro.

Quando Christa Rigozzi è stata incoronata Miss Svizzera il 9 settembre 2006, ha studiato Scienze della comunicazione e dei media presso l’Università di Friburgo e come materia minore Criminal Law e Criminology presso l’Università di Berna. Durante il suo anno in carica, ha convinto con il suo fascino e ha potuto vincere così tante apparizioni, campagne pubblicitarie e spot televisivi che ha scritto la storia come la Miss Svizzera di maggior successo di tutti i tempi. Da allora è stata firmata da aziende prestigiose ed è ora un marchio ambasciatore di marchi nazionali e internazionali.

Oltre alla sua presenza in palcoscenico e in televisione, Christa Rigozzi ospita regolarmente eventi aziendali ed eventi in quattro lingue diverse (tedesco, francese, italiano e inglese). I riferimenti sono disponibili su www.RLMworld.ch

Nella sua vita quotidiana versatile, Christa Rigozzi cerca sempre di essere se stessa come intrattenitrice in occasioni o in televisione – la ricetta del successo del bellissimo Ticino.

Transgender Network Switzerland

Henry Hohmann

Transgender Network Switzerland

Transgender Network Switzerland

Henry Hohmann

Transgender Network Switzerland

Henry Hohmann è uno storico dell’arte e lavora in un museo vicino a Berna. Il doppio cittadino tedesco-svizzero è co-fondatore di Transgender Network Switzerland (TGNS) e officiato dal 2012-2018 come suo (co) presidente. Si impegna per la visibilità, l’accettazione e il miglioramento della situazione legale e sociale delle persone trans e si impegna all’autodeterminazione delle persone trans in Svizzera.

Sceneggiatore, regista, editorialista

Güzin Kar

Sceneggiatore, regista, editorialista

Sceneggiatore, regista, editorialista

Güzin Kar

Sceneggiatore, regista, editorialista

Güzin Kar vive a Zurigo e lavora in Svizzera e Germania per film e televisione. Uno dei suoi più grandi successi è la sceneggiatura del film tedesco Die Wilden Hühner. Tra le altre cose, è stata creata un’offerta allettante per ZDF. Per il suo primo lungometraggio, Flying Fish deve andare al mare, ha vinto il premio del Primo Ministro della Saarland al Festival del film Max Ophüls Prize 2011.

Dal 2004 al 2008 ha scritto una rubrica settimanale per il Weltwoche, prima chiamata Gender Studies, in seguito chiamata Modern Love; Sulla base di questo, nel 2006 è stato pubblicato il suo primo libro I Ich Dich (“You Me Also”), che si è classificato al primo posto nella classifica dei bestseller svizzeri per settimane. Nel 2008 è stato pubblicato il suo secondo libro Life in Hormone. Dal 2008 scrive la rubrica Güzins Welt per TELE.

Pattinatore su ghiaccio / ambasciatore Laureus Foundation

Denise Biellmann

Pattinatore su ghiaccio / ambasciatore Laureus Foundation

Pattinatore su ghiaccio / ambasciatore Laureus Foundation

Denise Biellmann

Pattinatore su ghiaccio / ambasciatore Laureus Foundation

Al suo primo campionato europeo all’età di 14 anni, ha immediatamente vinto la medaglia d’argento nel freestyle. Fu la prima donna al mondo a poter saltare una tripla Lutz e divenne famosa in tutto il mondo per la piroetta che porta il suo nome.
Oggi la Pirouette Biellmann, oltre a elementi come Axel (Axel Paulsen), Lutz (Alois Lutz) e Salchow (Ulrich Salchow) fa parte del sistema di rating dell’ISU (International Skating Federation).
Il 14 marzo 2014, Denise è stata la prima donna svizzera ad essere inserita nella World Skating Hall of Fame e ha ricevuto così il massimo onore che un pattinatore di ghiaccio può ottenere.

Direzione Kunsthaus Zürich / Vicepresidente della Fondazione per i beni culturali SRF / Membro del Consiglio di aiuto-Hilfe Schweiz

Christoph Stühn

Direzione Kunsthaus Zürich / Vicepresidente della Fondazione per i beni culturali SRF / Membro del Consiglio di aiuto-Hilfe Schweiz

Direzione Kunsthaus Zürich / Vicepresidente della Fondazione per i beni culturali SRF / Membro del Consiglio di aiuto-Hilfe Schweiz

Christoph Stühn

Direzione Kunsthaus Zürich / Vicepresidente della Fondazione per i beni culturali SRF / Membro del Consiglio di aiuto-Hilfe Schweiz

Christoph Stuehn è il direttore dell’associazione Memoriav fino al marzo 2018. Dal 1 ° maggio 2018 membro del consiglio di amministrazione del Kunsthaus Zürich. È anche vice presidente della Fondazione per i beni culturali SRF, membro del consiglio di fondazione della Fondazione Fonsart nella Romandia e membro del consiglio di amministrazione di Aids-Hilfe Schweiz. In precedenza, ha lavorato per cinque anni come manager e membro del comitato esecutivo del Museo nazionale svizzero e come vicedirettore allo Schauspielhaus di Zurigo. Il doppio cittadino tedesco-svizzero e musicista dilettante ha studiato economia all’Università di San Gallo (HSG) e all’Università Erasmus di Rotterdam.

Consigliere nazionale Green Liberals Canton Berna

Kathrin Bertschy

Consigliere nazionale Green Liberals Canton Berna

Consigliere nazionale Green Liberals Canton Berna

Kathrin Bertschy

Consigliere nazionale Green Liberals Canton Berna

Kathrin Bertschy è nata il 2 luglio 1979 a Thun. Ha studiato economia, scienze politiche e sociali presso l’Università di Berna. La sua carriera professionale l’ha portata dalla direzione dell’istruzione del Canton Berna alla società di consulenza e ricerca economica Ecoplan, dove ha lavorato come project manager e autrice di studi nel campo del mercato del lavoro, dell’economia sociale ed educativa e dello sviluppo economico regionale. È membro del Consiglio nazionale di Berna dal 2011, co-presidente dell’organizzazione delle donne ombrello alleanza F dal 2014 e vicepresidente dei Verdi liberali Svizzera dal 2016.

Diversity & Inclusion Consultant

Nia Joynson - Romanzina

Diversity & Inclusion Consultant

Diversity & Inclusion Consultant

Nia Joynson - Romanzina

Diversity & Inclusion Consultant

Nia Joynson-Romanzina è una futurista di D & I specializzata nel potere emotivo dell’appartenenza. Sostiene la conquista di cuori e menti per liberare il ROI di D & I: la diversità delle prospettive.

Nia sa cosa vuol dire essere diversi, “Sono cresciuto in Galles, dove abbiamo sempre dovuto lottare per la nostra identità, di parlare la nostra lingua e di essere ciò che siamo nel giusto.”

Come un ex Amministratore Delegato e responsabile globale Diversity & Inclusion per UBS e Swiss Re combina Nia lo sviluppo internazionale presso le Nazioni Unite e la Commissione europea con la pratica 500 esperienza FTSE.

Il suo coinvolgimento nell’integrazione è iniziato all’inizio della sua carriera. Hanno lavorato per integrare i gruppi esclusi presso la Commissione europea e programmi socio-economici nel mondo del lavoro, dalla riabilitazione dei bambini soldato in Mozambico per approvvigionamento idrico in Asia attraverso alla custodia dei bambini in Italia [NJ1] con ONG internazionali.

Ha navigato il territorio sconosciuto con le Nazioni Unite e ha esplorato la potenza emergente di Internet. valori compreso costituiscono il nucleo del loro lavoro per colmare il crescente divario digitale, ad esempio un progetto congiunto ONU / MIT che consente l’accesso digitale a Maya agricoltori in Messico.

Durante la sua variegata carriera, Nia ha scoperto qualcosa che è stato raramente discusso:

In effetti

Quello che succede a questo tavolo fa – o rompe – qualsiasi cambiamento o iniziativa di D & I

Diversità polarizzata. Ma tutti sono d’accordo sul valore della diversità delle prospettive

L’inclusione era desiderata in tutto il mondo, ma pochi potevano dirti quale fosse l’inclusione.

Nia è il capo del pluripremiato Own the Way You Work ™ per la Global Diversity List del Daily Telegraph: Top 10 Diversity Consultant 2016. Questo approccio posiziona la fiducia nell’epicentro del lavoro agile e della flessibilità profonda: come, quando e dove svolgiamo i nostri compiti. Ad oggi, è stato implementato in oltre 40 località in tutto il mondo, con conseguente maggiore produttività, maggiore coinvolgimento, maggiore fidelizzazione dei clienti e riduzione dell’assenteismo.

In effetti

Come professore associato presso IMD Business School e un Huffington Post blogger che è spesso citato in pubblicazioni e articoli, come ad esempio “leader Leading” di Herminia Ibarra (Thinkers50), il lavoro futuro da Alison Maitland e “Dividendi Diversità” George Washington University.

In effetti

Lei è seduta nel Consiglio Leadership Donne di Harvard, EDGE globale Advisory Council, il Consiglio internazionale WIN of Advisors e strategie IMD per la Leadership Advisory Board. Ha conseguito una laurea in scienze politiche presso l’Università di Cardiff, un master in gestione dello sviluppo e un master in comunicazione di massa presso la Leicester University. È Executive Executive Coach (ACC, CPCC) e Certified Change Manager (PROSCI).

Originaria del Galles, Nia vive con il marito svizzero e due figlie gallesi a Zurigo, in Svizzera. Quando non è coinvolta attivamente nella sua causa, le piace stare a casa e cucinare con la sua famiglia e gli amici, con vista sul Lago di Zurigo e sulle Alpi svizzere. Ama rimanere mentalmente e fisicamente in forma attraverso lo yoga, camminare e correre.